Mud Cake. Il solo nome mi fa venire l’acquolina in bocca e mi scioglie il cuore. Perché questa è sicuramente una delle cose più buone che io abbia mai mangiato in tutta la mia vita. E’ LA torta per eccellenza, quella che, insieme alla torta madeira, si presta di più per essere decorata con pasta di zucchero, ganache e creme varie. L’ho mangiata per la prima volta quest’anno in occasione del mio compleanno e me ne sono totalmente innamorata, tanto che ho chiesto subito la ricetta alla ragazza che l’ha preparata. L’ho rifatta ben due volte e ogni volta è risultata spettacolare. E’ venuta esattamente come volevo e sono fiera di dire che è uno dei migliori piatti che abbia cucinato fin’ora. Tutti gli amici che hanno avuto il privilegio di assaggiarla sono rimasti estasiati e questo è proprio quello che mi rende più felice: vedere negli occhi della gente la soddisfazione nel mangiare qualcosa di veramente buono.

Ingredienti torta:

  • 150 g di cioccolato fondente
  • 400 g di zucchero semolato
  • 250 ml di latte
  • 200 g di burro
  • 200 g di farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 g di cacao amaro
  • 2 uova

Ingredienti ganache al cioccolato:

  • 250 g di cioccolato fondente
  • 250 ml di panna fresca

Lo so, probabilmente leggendo queste dosi abnormi vi è preso un colpo, ma per una volta si puo’ anche fare uno strappo alla dieta: w gli zuccheri! Per prima cosa, sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro. Aggiungete, in seguito, lo zucchero e il latte e fate raffreddare il composto per almeno due ore. Trascorse le due ore, imburrate una teglia apribile dal diametro di 24 cm e preriscaldate il forno a 160°. Mettete il composto in una ciotola e setacciate la farina, il lievito e il cacao e, infine, aggiungete le uova una ad una. Non è necessario che usiate le fruste elettriche, io ho usato semplicemente quella a mano. Infornate e lasciate cuocere per circa 60 minuti; è bene fare la prova stecchino, se vi rendete conto che la torta è cotta, potete anche sfornarla prima.

Mentre la torta cuoce, preparate la ganache al cioccolato, ottima crema per farcire e guarnire. Riscaldate in un pentolino la panna e, non appena raggiunge il bollore, aggiungete il cioccolato tagliato a pezzetti e fate sciogliere. Fate raffreddare in frigo e, dopo un’ora circa, prendete la crema e lavoratela con le fruste elettriche in modo che diventi morbida e spalmabile, pronta per essere usata. Una volta cotta la torta, fatela raffreddare a lungo, in quanto deve essere ben compatta per tagliarla  in due parti e farcirla. Di solito, io la lascio raffreddare un’intera notte. Quando sarà completamente fredda, iniziate la cauta operazione del taglio. Armatevi di un bel coltello lungo (o in alternativa, potete usare il filo) e tagliate la torta diametralmente, evitando di tagliare dove non dovete (io ho sempre il terrore, arrivata a questo punto). Ottenute le due parti, farcitele con la nutella, impilatele e, infine, spalmate la crema all’esterno. Per rendere la torta ancora più calorica, tanto per fare ulteriormente del male, ho aggiunto dei ciuffi di panna. Se non volete esagerare con ganache e nutella, potete semplicemente servire la torta senza niente, decorando soltanto con dello zucchero a velo. Mi rendo conto che il procedimento è un po’ lungo, ma credetemi, ne vale davvero la pena!

Ecco il mio capolavoro:

528347470372720444_276340690

Buon appetito…e preparatevi per il coma post dolce!

Annunci