Avete presente quando tornate a casa dopo il lavoro o, come nel mio caso, dall’università, aprite il frigo e al posto del cibo trovate il deserto? A me capita spesso e, davvero, non è una bella sensazione. Eppure, è proprio in questi casi drastici che libero la mia fantasia culinaria per cercare di mettere nel piatto qualcosa di commestibile. Mezz’oretta fa ho pranzato mettendo insieme ingredienti che, per fortuna, almeno a casa mia, si trovano sempre: pasta, della semplice mollica di pane e pomodorini di Pachino. Il risultato? Un buon primo piatto che assopisce la pancia brontolante e appaga anche il palato!

Ingredienti per 1 persona:

  • 55 g di capellini (potete utilizzare qualsiasi altro tipo di spaghetti)
  • mollica di pane (q.b)
  • parmigiano reggiano (q.b)
  • 4 pomodorini di Pachino
  • olio al peperoncino (potete sostituirlo con un semplice olio d’oliva)

Fate bollire l’acqua in una pentola e nel frattempo ponete la mollica e il parmigiano in una padella, e riscaldateli fino a quando raggiungeranno una bella doratura. Non appena l’acqua bolle, versate i capellini e cuocete per circa 4/5 minuti. Tagliate a spicchi 4 pomodorini di Pachino e uniteli alla mollica e al parmigiano. Terminata la cottura della pasta, rigiratela bene nel condimento e aggiungete un filo di olio aromatizzato al peperoncino, che darà quel tocco di piccantezza che non guasta mai!

Ed ecco il “salvapranzo”:

Immagine

Buon appetito!

Annunci